Progettare una sit-com scolastica ...a scuola!

Un po' di storia

Questo sito è nato per coordinare la progettazione della sit-com di ambientazione scolastica Midnight School. L'obiettivo primario era partecipare al concorso Storie di classe per le scuole secondarie di primo grado (scadenza sabato 11 aprile 2009) organizzato da La Fabbrica in collaborazione con Disney Channel.

E' stata dura, ma ce l'abbiamo fatta! Nonostante i tempi estremamente limitati siamo riusciti a preparare il materiale necessario a partecipare a quattro delle cinque sezioni previste (trama, sceneggiatura, personaggi e scenografia). Non siamo invece riusciti a girare l'episodio "dal vero" e non abbiamo quindi partecipato alla sezione "video". La scelta di realizzare un animatic 3D dell'episodio pilota ci ha infatti consentito di curare la narrazione e prevedere le inquadrature che necessitano di effetti speciali, ma è stata particolarmente gravosa in termini di tempi.

Midnight v1.1

L'esito del concorso ci ha visti tra i cinque finalisti della sezione scenografia, un risultato che ci ha fatto piacere, ma ci ha anche spronato a riprendere il progetto e realizzare una seconda versione dell'episodio pilota, con un nuovo finale. Con questa versione abbiamo partecipato alla decima edizione di Sottodiciotto Film Festival. Iscrivere un animatic ad un festival video è sicuramente una scelta un po' azzardata, ma la speranza è che l'atmosfera generale del progetto possa compensare i limiti tecnici del prodotto. A prescindere dai risultati passati e futuri, è comunque giunto il momento di fare qualche considerazione sull'esperienza.

Il progetto voleva principalmente approfondire in un contesto concreto gli argomenti affrontati in classe, con particolare riferimento alle pagine web e alla modellazione 3D. La messa on-line del sito ne ha rappresentato infatti l'atto di nascita ufficiale, mentre la creazione dell'animatic ha permesso ai ragazzi di avvicinarsi alla modellazione solida con un obiettivo ben preciso. Le principali motivazioni che ci hanno spinto ad affrontare la sfida erano quindi molto "tecniche", dal momento che il lavoro si è sviluppato all'interno di Tecnologia e Informatica.

Ma tutto questo è stato solo l'inizio: non appena l'iniziativa ha preso vita, i contributi si sono velocemente moltiplicati e diversificati. Un paio di sessioni di brainstorming hanno permesso di fissare innanzitutto l'ambientazione notturna (opposta all'esperienza scolastica quotidiana, tipicamente diurna) e quindi, nel tentativo di motivarla, la particolarità di chi la frequenta (ora sembra strano, ma all'inizio pensavamo ad un più banale corso serale in cui accadevano cose misteriose).

Arrivati a questo punto, i ragazzi si sono divertiti ad inventare -e ad interpretare- un numero sorprendente di personaggi, alcuni dei quali hanno avuto un ruolo chiave fin dal primo episodio (in particolare Dolly e le due Gorgoni) mentre altri si sono dovuti accontentare (per ora!) di una semplice comparsata.

La creazione di personaggi così fortemente caratterizzati, che volevano riproporre gli stereotipi scolastici in chiave mostruosa, ha permesso di rileggere la situazione "dall'esterno", estremizzandola e ridendoci sopra. Così la mitologica Steno diventa la bulla della classe, che si diverte a spaventare Francesca, la nuova arrivata (a sua volta meno inoffensiva di quanto sembra), mentre i professori si rifugiano dietro le spesse lenti di occhiali che servono a tutto fuorché a vederci meglio.In sintesi, benvenuti alla nostra scuola di mezzanotte!

A proposito: la nostra scuola si trova a Valduggia e fa parte dell'Istituto Comprensivo di Serravalle (VC). Per saperne di più vi invitiamo a visitare il sito della scuola (link esterno)